Agevolazioni Flat Tax pensionati esteri che rientrano nel Sud Italia

Il nuovo art. 24 ter introdotto dalla Legge di Bilancio 2019 (L. 145/2018) ha introdotto una particolare agevolazione fiscale ai  soggetti ad alto potenziale economico (titolari di pensione percepita all’estero) che trasferiscono la loro residenza fiscale nelle regioni del Sud Italia.

Tra i requisiti richiesti:

1. persone fisiche titolari dei redditi da pensione di cui all’articolo 49, comma 2, lettera
a), erogati da soggetti esteri;
2.  trasferimento in Italia della propria residenza ai sensi dell’articolo 2, comma 2;
3. il trasferimento deve avvenire in uno dei comuni appartenenti al territorio delle
regioni Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia;
4.  il comune deve avere una popolazione non superiore a 20.000 abitanti;
5. le persone fisiche non devono essere state fiscalmente residenti in Italia ai sensi
dell’articolo 2, comma 2, nei cinque periodi d’imposta precedenti a quello in cui
l’opzione diviene efficace ai sensi del comma 5 (comma 2 art. 24 ter);
6. I soggetti devono provenire da Paesi con i quali sono in vigore accordi di
cooperazione amministrativa (comma 2).

L’agevolazione consiste in una tassazione su base forfetaria con aliquota sostitutiva del 7% per 5 anni.

Richiedi subito un parere a Quesiti Fiscali.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *