Speciale Legge di Bilancio 2018 Scopri tutte le novità e gli incentivi fiscali previsti dalla Legge di Bilancio 2018!

Anche nel 2018 le imprese potranno beneficiare di numerosi incentivi e misure introdotte dalla Legge di Bilancio 2018  e da altre disposizioni ancora in vigore.

Approfondisci con Quesiti Fiscali tutte le misure che potrai attivare!

Le principali misure agevolative in vigore

  • SuperAmmortamento + 130% Confermata ma ridotta l’agevolazione sulle quote di ammortamento e sui canoni di leasing per l’acquisto di beni strumentali nuovi acquisiti dal 1° gennaio 2018, dal 40% al 30%. Escluse le autovetture.
  • IperAmmortamento + 150% Prorogata la maggiorazione del +150% relativo al c.d. «Iper ammortamento» per investimenti ad alto contenuto tecnologico di cui alla Tabella A se acquisiti entro il 31.12.2018 ovvero entro il 31.12.2019 a condizione che entro il 31.12.2018 il venditore abbia accettato l’ordine e incassato un acconto pari almeno al 20%. In presenza di acquisti «iperammortizzabili» è ampliato l’elenco B dei beni strumentali immaterali (software) che beneficiano della   maggiorazione del +40% quali:

– sistemi di gestione della supply chain finalizzati al drop shipping nell’e-commerce;

– software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D e realtà aumentata;

– software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio

  • Credito di imposta per la formaizone 4.0 Per il triennio 2018-2020 Formazione fiscalmente agevolata per aumentare la competitività delle aziende italiane nelle sfide legate alla quarta rivoluzione digitale. Riconosciuto un credito d’imposta per le ore impegnate dal personale dipendente in corsi di formazione su tecnologia 4.0Il credito è pari al 50% dei costi e nella misura massima di € 1 mln  a condizione che le attività di formazione siano incrementali rispetto alla media del triennio e previste dai contratti nazionali.Nuova Sabatini Rifinanziata la nuova Sabatini ex art. 2 DL 69/2013 fino ad esaurimento  risorse disponibili. La misura prevede finanziamenti e a contributi a tasso agevolato per gli investimenti, anche mediante operazioni di leasing finanziario, in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo
  • Credito di imposta per distributori di carburante Per gli esercenti impianti di distribuzione carbuante previsto un credito di imposta pari al 50% del totale delle commissioni addebitate sulle transazioni effettuate dal 01.07.2018 tramite carta di credito o altri sistemi di pagamento elettronici. La misura è legata all’obbligo di fattura elettronicaprevista da tale data per la cessione di carburanti e all’abolizione della scheda carburante.
  • Bonus per spese di pubblcità su testate giornalistiche Previsto un Credito d’imposta per lavoratori autonomi, professionisti, imprese e enti non commerciali che aumentano gli investimenti in pubblicità su stampa e tv e sulla stampa on line.
  • Sgravi contributivi per i neo assunti Riconosciuto ai datori di lavoro del settore privato sia un esonero triennale per le nuove assunzioni con contratti a tutele crescenti di giovani in età inferiore ai 30 anni (esclusi i lavoratori domestici) pari al 50% dei contributi previdenziali a loro carico, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’Inail, nel limite massimo di un importo di 3.000 euro su base annua. La misura non ha scadenza. Possono beneficiare del bonus solo i datori di lavoro che nei sei mesi precedenti l’assunzione non abbiano effettuato licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo o licenziamenti collettivi.
  • Credito d’imposta R&S  Anche per l’anno 2018 è possibile beneficiare di un credito di imposta del 50% per le spese di R&S da utilizzare in compensazione con F24, calcolato su base incrementale e con minimo di spesa pari ad € 30.000. Sono agevolabili tutte le spese relative a ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale: costi per personale altamente qualificato e tecnico, contratti di ricerca con università, enti di ricerca, imprese, start up e PMI innovative, quote di ammortamento di strumenti e attrezzature di laboratorio, competenze tecniche e privative industriali Il bonus è cumulabile altri incentivi (super ammortamento, patent box, start-up etc.).
  • Voucher digitalizzazione Dal 15 gennaio 2018 sarà possibile iniziare la compilazione della domanda per accedere al beneficio c.d. Voucher digitilizzazione, il cui invio è previsto nella finestra temporale dal 30 gennaio al 9 febbraio 2018.
  • L’ impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili relative ad inteventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico dell’impresaPer l’accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese

 

  • Credito imposta per la quotazione delle PMI La legge di Bilancio (articolo 1, commi 89-92 ) prevede la concessione di un credito d’imposta del 50% dei costi di consulenza legati alla quotazione in Borsa di Pmi.L’agevolazione spetterà alle piccole e medie imprese (individuate dalla raccomandazione Ue 2003/361) nella misura massima individuale di 500mila euro per costi di consulenza sostenuti dal 1°gennaio 2018 al 31 dicembre 2020 e sarà riconosciuta solo in caso di perfezionamento della procedura di ammissione alla quotazione (Ipo) in un mercato regolamentato o in sistemi di negoziazione di uno Stato membro della Ue o dello Spazio economico europeo.
  • Patent box Anche per il 2018 è previsto un regime opzionale di tassazione agevolata (c.d. «Regime di Patent Box») per i redditi derivanti dall’utilizzo di opere dell’ingegno, di brevetti industriali, di disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili. L’art. 56, D.L. 50/2017, conv. con modif. dalla L. 96/2017 e il DM 28.11.2017  ha previsto l’esclusione dall’agevolazione patent box per i marchi d’impresa per le opzioni esercitate dal 2017.Con il Patent Box la quota parte di reddito dell’intangibile derivante dal prodotto fra il reddito del singolo Ip (Intellectual Property) ed il coefficiente nexus non concorre a formare il reddito di impresa nella misura, a regime, del 50%. L’opzione è valida per cinque periodi di imposta (ma non oltre il 30/06/2021) e non è rinnovaibile.
  • RESTO AL SUD

Resto al Sud sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani in alcune regioni del Centro-Sud 

La dotazione finanziaria complessiva è di 1.250 milioni di euro. Le agevolazioni coprono il 100% delle spese e prevedono:

contributo a fondo perduto, pari al 35% del programma di spesa;

          -finanziamento bancario, pari al 65% del programma di spesa 

Scarica gratuitamente La Legge di Bilancio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *